Prove tecniche: No Man’s Sky

Chi mi conosce da un po’ credo che sia familiare con immagini come queste (che fanno anche da sfondo per questo forum).

No Man’s Sky è un videogioco sviluppato da una piccola società (Hello games) in collaborazione con Sony che ha avuto come ambizioso obbiettivo quello di creare un intero universo simulato costituito da centinaia di galassie su scala reale (ognuna con miliardi di stelle e relativi sistemi planetari).
La cosa più intrigante di questo titolo è che, rispetto alla concorrenza, non punta tanto su una fisica realistica, combattimenti o su un gameplay “standard” (sebbene gli ultimi agiornamenti gli abbiano dato un impronta sandbox e survival) quanto invece sull’esplorazione di mondi pieni di vita generata proceduralmente.
La generazione procedurale funziona usando equazioni matematiche che in questo gioco mettono assieme pezzi di animali, piante, rocce e paesaggi disegnati da artisti per creare mondi sempre “unici” e che trasmettono emozioni sempre diverse al giocatore quando li si esplora (dando comunque, almeno a me, un certo senso di “calma”). Da buon appassionato di matematica frattale aspettavo un gioco simile da almeno 10 anni, e non mi ha deluso!

Periodicamente vedrete altri post di questo tipo, questo di oggi è piccolo ed è solo una prova tecnica sul funzionamento del lettore di feed che collega il blog alla relativa pagina facebook che ho appena creato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...